HOME
  • Notizie
  • Associazione
  • Direttivo
  • Statuto
  • Contatti e Iscrizione
  • Gruppo di lettura
  • Gruppo di poesia
  • Corsi e Concorsi
  • Links

  • La Rivista del Furore

  • Concorso Parole per strada
  •       I ediz. 2010
          II ediz. 2011
          III ediz. 2012
          IV ediz. 2013
          V ediz. 2014-15
          Cuvinte pe strada
          VI ediz. 2016
    Le metamorfosi di Grandville


    MERCOLEDÌ 27 APRILE 2005 - ore 18.00
    Biblioteca civica di Rovereto

    Inaugurazione dell'esposizione bibliografica "Le metamorfosi di Grandville"


    Dal 27 aprile al 23 maggio 2005, presso la Biblioteca Civica di Rovereto, si tiene una esposizione bibliografica su "Le metamorfosi di Grandville", a cura di Danilo Curti e Arnaldo Loner. Presentazione dell'evento a cura di Brunamaria Dal Lago Veneri, Franca Eller e Arnaldo Loner.

    Grandville, illustratore francese fantastico e caricaturista sarcastico, occupa un posto privilegiato nella storia dell'illustrazione satirica per l'idea innovativa e magistralmente attuata di usare animali in vesti, ruoli, comportamenti e situazioni umane.


    GRANDVILLE - Bio-bibliografia

    1803 Jean-Ignace-Isidore Gérard, detto Grandville nasce a Nancy il 15 settembre.
    1820 Arriva a Parigi. Frequenta gli studi dei miniaturisti Mansion, Hippolyte Lecomte.
    1827 Prime litografie. La Sibylle des salons, gioco di 52 carte firmato abusivamente da Mansion.
    1828 Les Dimanches d'un bourgeois de Paris, serie di litografie a colori.
    1829 Les Métamorphoses du jour, serie di 75 litografie a colori, pubblicate da Bulla, poi la sola serie di immagini, nel 1854, da Havard, con testi di scrittori contemporanei ed un testo introduttivo di Charles Blanc.
    1830 Collabora, assieme a Daumier, a La Caricature (1830-1835), giornale fondato e diretto da Ch. Philippon. Dal 1832 collabora al Charivari, dal 1833 al Magasin pittoresque, dal 1829 a la Silhouette (primo giornale di caricature fondato in Francia).
    1831 Collabora alla rivista l'Artiste, prima serie (1831-1838).
    1833 Sposa a Nancy la propria cugina Marguerite-Henriette Fischer, dalla quale avrà tre figli.
    1836 Illustra le Œvres complètes di Béranger (100 incisioni su legno).
    1838 Illustra le Fables di La Fontaine (258 incisioni su legno), i Voyages de Gulliver di J. Swift (346 incisioni su legno); collabora a la Caricature provisoire (non politica, alla cui redazione ha contribuito molto Balzac).
    1840 Illustra Les Aventures de Robinson Crusoé di Daniel Defoe (206 incisioni su legno).
    1840-42 Collabora con Daumier, Gavarni e tutta una pleiade di artisti al grande lavoro di Curmer: Les Français peints par eux-mêmes, enciclopedia morale del 19° secolo con testi di Honoré de Balzac, Alphonse Karr, Charles Nodier, etc.
    1842 Esce Scènes de la vie publique et privée des animaux con testi di Honoré de Balzac, Benjamin Franklin, Jules Janin, Alfred de Musset, Charles Nodier, George Sand, J. P. Stahl e altri (320 incisioni su legno). Grandville perde due figli, poi nel luglio anche la moglie.
    1843 Sposa a Nancy un'amica di sua moglie, Mademoiselle Lhuillier.
    1844 Esce Un Autre Monde, testo di Taxile Delord (pseudonimo di Grandville). Le incisioni su legno sono 185.
    1845 Escono i suoi Cent Proverbes (105 incisioni su legno).
    1846 Illustra lo Jérôme Paturot à la recherche d'une position sociale, di Louis Reybaud (186 incisioni su legno).
    1847 Escono i due volumi de Les Fleurs animées, introduzione di Alphonse Karr, testo dell'artista (Taxile Delord), le incisioni sono 2 su legno e 50 su metallo. Illustra il Don Chisciotte di Cervantes (18 incisioni su legno e 8 su metallo) e compone Les Étoiles, con 15 incisioni su metallo che appariranno dopo la sua morte. Il suo terzo figlio muore in giovane età come i due primi. Una banale angina provoca la depressione nervosa per la quale morirà in pochi giorni nella casa di cura del dottor Voisin, a Vanves, il 17 marzo a soli 43 anni. I suoi resti riposano a Saint-Mandé presso la tomba della sua prima moglie e dei suoi tre bambini. Compose per sé il seguente epitaffio: "Qui giace Grandville, animò tutto e, dopo Dio, fece vivere tutto, parlare e camminare - Ma non seppe percorrere la sua strada". Grandville è considerato oggi un precursore del disegno animato, uno dei grandi maestri dell'immaginario, precursore di Odilon Redon, di Alfred Kubin e dei surrealisti.




    2017 Attività
  • Festa del Furore

  • 2016 Attività

    2015 Attività

    2014 Attività

    2013 Attività

    2012 Attività

    2011 Attività

    2010 Attività
  • Concorso Natale
  • Parole per strada
  • Musica in
        biblioteca
  • Diplomi

  • 2009 Attività
  • Diplomi

  • 2008 Attività
  • Concorso Natale
  • Staffetta lettura
  • Trilogia d'estate
  • Diplomi
  • Furia donne

  • 2007 Attività
  • Concorso Natale
  • Trilogia d'estate
  • Confessionale
  • Diplomi
  • Concorso foto

  • 2006 Attività
  • Concorso Natale
  • Hirschman
  • Trilogia d'estate
  • Mini-maratona
  • Diplomi

  • 2005 Attività
  • Ferlinghetti
  • Grandville
  • Diplomi

  • 2004 Attività
  • Diplomi